Elettrostimolazione per caviglie gonfie: il metodo sicuro per sgonfiarle

elettrostimolazione per caviglie gonfieUno dei rimedi per ridurre lo sgonfiore delle caviglie è quello di affidarsi all’elettrostimolazione.
Sì, ma come riesce ad agire su questo problema? Come vanno posizionati gli elettrodi?
Quali sono gli elettrostimolatori affidabili che vantano il programma “caviglie gonfie”?
A tutte queste domande daremo una risposta specifica in questo articolo e siccome quello delle caviglie gonfie è un problema che potrebbe ripresentarsi, daremo anche degli utili consigli su come evitare (se possibile) che quest’ultimo si ripresenti puntualmente dopo un po’.

Elettrostimolazione delle caviglie gonfie: come agisce un elettrostimolatore

L’elettrostimolatore agisce grazie ad una stimolazione transcutanea (Tens) che grazie a degli impulsi elettrici (trasmessi tramite gli elettrodi) migliora il drenaggio dei liquidi, di conseguenza consentirà al gonfiore di “scomparire” prima del previsto. Senza dover utilizzare delle apposite creme.
Per quanto tempo va eseguito il trattamento?
Si consiglia di effettuare due sedute al giorno con un livello di intensità basso. Si può optare anche per un livello intermedio, purché non si vada oltre tale limite.
Nota bene: questi sono solo consigli a carattere generale, non hanno alcuna finalità medica. Per maggiori informazioni di utilizzo è sempre bene consultare il proprio medico e leggere il libretto d’istruzioni del prodotto acquistato.

Elettrostimolatori per caviglie gonfie: i nostri consigli di acquisto

Se sei interessato ad acquistare un elettrostimolatore che tra i vari programmi vanti anche quello per le caviglie gonfie, allora noi abbiamo tre prodotti da consigliarti. Di tutti e tre abbiamo scritto una recensione che ti porterà anche alla scoperta del prezzo del dispositivo.

Migliori elettrostimolatori per caviglie gonfie:

Offerta
Compex Fit 3.0 Elettrostimolatore, Blu
  • Novita' per amanti del Fitness che praticano la loro attività 3 volte settimana
  • MI-Scan tecnologia intelligente che analizza il muscolo e adatta automaticamente i parametri di stimolazione alla tua fisiologia
  • 20 Programmi
Globus genesy 300 PRO
  • Globus Genesy 300 è il nuovo elettrostimolatore molto completo a 4 canali, concepito per la forma fisica, la riabilitazione e i dolori. IONOFORESI: per la veicolazione dei farmaci trasdermica MICROCORRENTI (MENS): Genesy 300 PRO presenta le nuove ed innovative correnti “curative” e “rigenerative”, proposte soprattutto per trattamenti di Salute. MY TRAINER: visualizza le immagini del posizionamento elettrodi direttamente sul display. RUN TIME: modifica dei parametri di contrazione durante la stimolazione. FAST MENU: per una navigazione più veloce. DISPALY LCD GRAFICO PROGRAMMABILE: 5 memorie libere, solo EMS e TENS. FUNZIONE 2+2: possibilità di eseguire due programmi diversi contemporaneamente. MULTI-UTENTE: Genesy 300 PRO consente di condividere lo stimolatore tra più utenti, mantenendo invariate le rispettive impostazioni e preferenze. MODO AUTOMATICO (AUTO STIM): Genesy 300 PRO è l’unico stimolatore che consente di eseguire un programma in modo automatico senza dover intervenire manualmente sulla regolazione dell’intensità. SYNCROSTIM: agendo su un unico tasto aumenta l’intensità dei 4 canali simultaneamente. LAST 10: Genesy 300 PRO tiene in memoria gli ultimi programmi effettuati. In tal modo gli stessi sono disponibili per una rapida e semplicissima esecuzione futura.
  • PROGRAMMI 6 Rehab - 20 Dolore - 12 Microcorrenti - 1 Incontinenza – 1 Ionoforesi - 22 Sport – 29 Fitness REHAB Caviglie Gonfie Atrofia Quadricipite Recupero Post Intervento LCA Recupero funzionale arti inferiori Prevenzione Sublussazione Spalla Rinforzo Vasto M. per Sindrome Patello-Femorale INCONTINENZA Incontinenza Mista DOLORE Tens Antalgica Convenzionale Dolori Mestruali Tens Antalgica modulata Osteoartrite Mano Tens Endorfinica Dolore post intervento Dolore Cronico Dolore alla spalla (Sindrome S-O) Tunnel Carpale Dolore Trapezio Tendinite Cuffia Rotatori Tens Antalgico bassa frequenza Dolore muscolare Sciatalgia Lombalgia Cronica Cervicali Borsiti-Tendiniti Fratture ossee Gomito Tennista (Epicondilite) Osteoartrite IONOFORESI Ionoforesi MICROCORRENTI Epicondilite Periartrite scap-om Contusione Sciatalgia Lombalgia Dolore Acuto Dolore Articolare Torcicollo Colpo di frusta Distorsione spalla Distorsione ginocchio Inf. Tendinea SPORT Capillarizzazione Riscaldamento Riscaldamento Pre-gara Recupero Attivo Forza Massimale Forza Resistente Forza Esplosiva Resistenza Aerobica Reattività Recupero Post-Gara Decontratturante Ipertrofia FITNESS Rassodamento Rass. Bio-Pulse Modellamento Mod. Bio-Pulse Tonificazione Aumento Massa Body Sculpting Definizione Jogging Fitness Anaerobico Fitness Aerobico Prevenzione Crampi
  • nuovo da rivenditore autorizzato

Come posizionare gli elettrodi sulle caviglie?

Gli elettrodi, come visto, svolgono un’importante funzione perché sono essi a trasmettere gli impulsi elettrici. Se mal posizionati la stimolazione non sarà affatto efficace.
Quindi, dove vanno posizionati per trattare in modo adeguato le caviglie gonfie?
Vanno posizionati due elettrodi vicino al polpaccio e due, invece, in corrispondenza del muscolo tibiale anteriore.

Caviglie gonfie: le cause

Quali sono le cause che portano al gonfiore delle caviglie?
Uno dei primi “comportamenti sbagliati” che comporta la presenza di tale problema è il restare in piedi per troppo tempo. Anche se sappiamo benissimo come chi per lavoro spesso sia costretto a stare un’intera giornata in piedi, salvo prendersi solo raramente il tempo per riposarsi un attimo.
Lo stesso può dire una mamma alle prese con le tante faccende domestiche. Insomma, sono vari i motivi per cui spesso si sta parecchio in piedi. Ma possiamo dire che il problema sussiste pure nel caso inverso, cioè quando si sta troppo tempo seduti. In entrambe le situazioni c’è un accumulo del liquido che non viene adeguatamente drenato e ne consegue così l’origine dell’edema.

Naturalmente queste non sono le uniche cause che causano il gonfiore alle caviglie perché ciò si può verificare anche in caso di problematiche dovute a traumi fisici, all’assunzione di farmaci o a problemi di salute. Le persone più anziane, in stato di gravidanza o con problemi alle vene sono anche loro maggiormente soggette a tale disturbo.

Gli altri rimedi

Uno dei rimedi più veloci, come detto, è di certo quello di utilizzare l’elettrostimolazione. Tuttavia ci sono anche dei rimedi naturali meno veloci, come ad esempio il completo riposo. Tenere le gambe leggermente sollevate mentre si è sdraiati sul letto e ridurre il consumo dei sali nella tua alimentazione.
Se il problema dell caviglie gonfie è dovuto ad una distorsione è possibile applicare delle fasciature e fare degli impacchi di ghiaccio.

ELETTROSTIMOLATORI PROFESSIONALIScopri di più