Elettrostimolazione in gravidanza: è pericolosa per il feto?

elettrostimolazione in gravidanzaL’elettrostimolazione in gravidanza può avere una qualche utilità o è da evitare?
Il nocciolo di questo articolo si basa sulla risposta a questa domanda. Sono in tante a chiedersi se l’elettrostimolatore possa essere utilizzato e avremo modo di spiegare proprio questo.
Come in ogni nostro articolo bisogna però partire dalle basi. Spieghiamo dunque cos’è un elettrostimolatore, ovvero un dispositivo di corrente che emana degli impulsi elettrici che vengono trasmessi grazie a dei pad, chiamati elettrodi. In base al posizionamento di quest’ultimi si avrà una contrazione involontaria del muscolo interessato. I benefici di questa terapia sono riconosciuti in diversi ambiti, non solo in quello sportivo ed estetico, ma soprattutto in quello fisioterapico e medicale con trattamenti antidolore e riabilitativi.

Elettrostimolatore in gravidanza: si può usare?

La risposta è no. In linea di massima gli esperti sconsigliano l’utilizzo dell’elettrostimolatore. Non solo per ciò che riguarda la stimolazione dell’addome, ma è anche il caso di evitare di usarlo pure per stimolare altre parti del corpo. Quindi anche se pensi di stimolare i glutei, ad esempio, non andrebbe affatto usato o almeno i professionisti lo sconsigliano (parliamo pur sempre di impulsi elettrici anche se a bassa frequenza).
E se lo dicono gli esperti, perché rischiare?
Piuttosto che utilizzare lo stimolatore, per restare in forma durante il periodo della gestazione sarebbe il caso di fare dei semplici esercizi fisici.

Tens per alleviare i dolori del parto: si può usare?

Una delle correnti che è possibile utilizzare con un elettrostimolatore è quella Tens. Si tratta di un trattamento che utilizza delle correnti a bassa tensione per stimolare le fibre nervose e riesce così ad alleviare uno specifico dolore. Solitamente gli elettrodi vanno esattamente posizionati sul punto dove si sente il dolore.
Ma può essere utilizzata la corrente Tens per alleviare i dolori del parto?
Ci sono molte idee discordanti a tal proposito. Alcuni esperti sono totalmente contrari all’uso dell’elettrostimolatore in qualunque forma, anche quella antidolore. Mentre c’è chi afferma l’opposto con le parole e con i fatti. Non a caso l’elettrostimolatore Tens in alcuni centri è utilizzato proprio per garantire alla paziente un parto meno doloroso.

Migliori elettrostimolatori Tens

Ma è sicuro? Ci sono degli studi che attestano come la Tens non dia alcun tipo di problema durante il parto?
Gli studi sono stati eseguiti ed è stata dimostrato come sia assolutamente efficace, il problema è che non ci sono certezze sugli effetti che questa corrente possa avere sul feto. In certi casi, quando è stato utilizzato l’elettrostimolatore Tens, sono state riscontrate delle interferenze con le altre apparecchiature di monitoraggio e anche un aumento della frequenza cardiaca del feto. Da questo capiamo che una risposta definitiva a quest’ultima domanda (la Tens si può usare durante il parto?) non si può dare. In ogni caso prima di prendere la decisione sull’utilizzo della Tens sarà necessario avere il consenso degli specialisti e del cardiologo.
Discorso diverso, invece, è quello che riguarda il post parto. Per leggere questo successivo articolo puoi cliccare qui.

ELETTROSTIMOLATORI PROFESSIONALIScopri di più