Elettrostimolazione del bicipite brachiale: anche per trattamenti antidolore

elettrostimolazione del bicipite brachialeSviluppare il bicipite brachiale è essenziale per tutti quegli atleti che praticano gli sport dove è necessario uno sforzo prolungato di questo muscolo. Alcuni di questi sport sono ad esempio il canottaggio, la pallanuoto l’arrampicata. Sono solo tre esempi ma abbiamo già bene in mente quanto possa essere indispensabile un bicipite ben allenato per poter dare il meglio nelle competizioni. Poi naturalmente c’è anche chi vuole sviluppare e tonificare le braccia per un proprio gusto estetico. E anche in questo caso è necessario sempre un buon allenamento. Questa è la prima regola in generale. E allo stesso allenamento possiamo associare l’utilizzo dello stimolatore muscolare.
Abbiamo utilizzato di proposito il verbo “associare” perché l’elettrostimolatore non deve mai diventare il tuo principale allenamento. Devi sempre vederlo come la classica ciliegina sulla torta. Non come un qualcosa di miracoloso come ci fanno credere spesso in pubblicità, a dir poco, surreali.
Ma come agisce l’elettrostimolatore sul bicipite?
A queste domande rispondiamo subito nel prossimo paragrafo.

Elettrostimolazione del bicipite brachiale: i trattamenti Ems e Tens

Un elettrostimolatore agisce inviando degli impulsi elettrici tramite gli elettrodi. L’applicazione di quest’ultimi comporta una contrazione muscolare involontaria che permette di allenare il muscolo (elettrostimolazione Ems) o, nel caso dei trattamenti Tens, di alleviare un eventuale dolore.
Riprendiamo proprio da quest’ultima informazione per indicare come, grazie alle differenti tipologie di corrente, è possibile applicare trattamenti diversi.

Tra i programmi più comuni troviamo quelli relativi alla preparazione fisica (come ad esempio il riscaldamento o la forza) ma anche quelli relativi alla riabilitazione (per allenare i muscoli quando si è infortunati) e, come anticipato prima, pure i programmi Tens che hanno lo scopo di alleviare i dolori muscolari.
Per saperne di più su questi argomenti puoi leggere i nostri articoli di approfondimento: “Elettrostimolatore Ems” ed “Elettrostimolatore Tens“.

Elettrostimolatore TENS per bicipite brachiale

Consigli sugli elettrostimolatori per bicipite brachiale

Prima di passare al prossimo paragrafo dove tratteremo il corretto posizionamento degli elettrodi sul bicipite brachiale, vogliamo proporti, qualora fossi interessato, alcune nostre recensioni su tre prodotti che riteniamo essere affidabili per svolgere un adeguato allenamento. Ti basta cliccare sui link per leggerne la recensione completa:

Miglior elettrostimolatore bicipite brachiale

TESMED Max 830: Elettrostimolatore Muscolare Professionale Ricaricabile - Potenziamento, Contratture e Inestetismi, Massaggi Tens - 4 Canali, con 20 Elettrodi - 115 Programmi, 99 Intensità
  • ELETTROSTIMOLATORE PROFESSIONALE con programmi studiati per garantire i migliori risultati: addominali, glutei, tonificazione, potenziamento muscolare, allenamento, recupero, massaggi schiena, area cervicale, spalle, ecc. Non usare gel o creme con gli elettrodi.
  • TECNOLOGIA INNOVATIVA "WAIMS SYSTEM": Tesmed Max 830 offre l'esclusivo sistema Tesmed di impulsi sequenziali dal basso verso l’alto, ottimi per la microcircolazione e per aiutare ad attenuare e prevenire gli inestetismi della cellulite.
  • PROGRAMMI EMS e BENESSERE: Propone trattamenti specifici per l'allenamento nelle diverse discipline sportive, per l'aumento del tono di tutti i distretti muscolari, oltre a una vasta gamma di massaggi a scopo rigenerante e distensivo per schiena, spalle, area cervicale, ecc. Estremamente potente, i 99 livelli di intensità consentono di calibrare la propria soglia di tolleranza.
Offerta
Compex Fit 5.0 Elettrostimolatore, Blu
  • Design creativo
  • Progettati per rendere il prodotto durevole nel tempo
  • Prodotti di ottima qualità
Offerta
Compex Sp 8.0 Elettrostimolatore, Nero/Argento
  • NOVITA†per sportivi assidui che praticano attività più di 3 volte alla settimana; per amanti dellâ€high tech
  • MI-SCAN analizza il muscolo e adatta automaticamente i parametri di stimolazione alla tua fisiologia MI-AUTORANGE consente di gestire in modo automatico il livello di stimolazione più appropriato (per i programmi a bassa frequenza)
  • MI-ACTION ottimizza lâ€efficacia della sessione, associando alle contrazioni muscolari volontarie quelle indotte dallâ€elettrostimolazione

Posizione elettrodi su bicipite brachiale

Dove vanno posizionati gli elettrodi?
Gli elettori prossimali (che possiamo semplicemente definire come gli elettrodi che vanno posti vicino al punto di origine) in prossimità del bicipite, quindi nel suo punto d’origine all’altezza dell’ascella, mentre gli elettrodi distali (quindi quelli da mettere più distanti) sul ventre muscolare. Preferibilmente ad una distanza dal gomito di circa 5 o 8 cm.
In base al trattamento da eseguire può cambiare anche il posizionamento degli elettrodi.

ELETTROSTIMOLATORI PROFESSIONALIScopri di più