Elettrostimolatore per riabilitazione: velocizza tempi di recupero

elettrostimolatore per riabilitazioneQuando si è costretti a letto a causa di un grave infortunio, per velocizzare la ripresa nella fase post-acuta è possibile utilizzare un apposito elettrostimolatore. Naturalmente tale dispositivo deve essere dotato dell’apposito programma di riabilitazione. Il suo utilizzo non si limita solo per velocizzare i tempi di recupero perché, ad esempio, può essere utile anche per evitare la degenerazione di un muscolo denervato o magari per migliorare il trofismo muscolare.
Ma è davvero efficace questo trattamento?
Assolutamente sì, infatti lo stimolatore nasce proprio per scopi fisioterapici e riabilitativi, poi solo in seguito si è passato ad un uso più a 360° con l’introduzione di trattamenti per migliorare le capacità atletiche e migliorare l’aspetto estetico. Ancora oggi l’elettrostimolatore per riabilitazione è utilizzato dai professionisti del settore che, in molte circostanze, lo consigliano ai propri pazienti per proseguire il recupero comodamente a casa. Naturalmente ricorda che il dispositivo deve essere usato solo dopo un consulto con il medico. Non bisogna improvvisarsi professionisti se non lo siamo.
Ma quale elettrostimolatore per riabilitazione conviene acquistare?
In commercio vi sono davvero diversi modelli e noi per semplificarti la scelta ne abbiamo scelti tre (dividendoli in base alla fascia di prezzo) di cui potrai leggere anche le recensioni.

 

Elettrostimolatore riabilitazione: economico!

Tra gli elettrostimolatori muscolari più economici e affidabili dotati di programmi riabilitativi consigliamo il Globus Elite S II. I trattamenti Rehab disponibili sono i seguenti: prevenzione sublussazione spalla e flesso- estensori caviglia e atrofia quadricipite con protesi. Sono presenti anche altri programmi per lo Sport, per il Fitness e per la Bellezza. E se soffri di incontinenza disponibile pure uno specifico trattamento.
In totale i programmi sono 100 e se vuoi scoprirli tutti ti invitiamo a leggere la recensione cliccando su Globus Elite S II.

 

Elettrostimolatore riabilitazione: prezzo medio-alto!

Non ci spostiamo dalla famiglia Globus e scopriamo il modello Premium 400. I programmi preposti per la riabilitazione riguardano l’atrofia quadricipite con protesi ginocchio, la prevenzione sublussazione della spalla e il recupero post intervento LCA.
Rispetto al modello citato prima vanta 4 canali e grazie alla funzione 2+2 potrai impostare ed eseguire due trattamenti su muscoli diversi. Inoltre, il display interattivo mostra la corretta posizione degli elettrodi. Quest’ultimi non sono collegati con i cavi perché lo stimolatore vanta la tecnologia wireless.
Per scoprire tutti i programmi di cui è dotato e vedere pure il prezzo, non ti resta che cliccare su Globus Premium 400 e leggere la nostra dettagliata recensione.

 

Elettrostimolatore riabilitazione: fascia di prezzo alta!

Il modello che descriveremo costa di più rispetto agli altri già citati, ma sa offrire anche qualche particolarità in più. ovvero la tecnologia MI.
Cos’è questa tecnologia e quali sono i vantaggi che offre?
Imposta automaticamente i giusti parametri di stimolazione senza che tu debba intervenire per farlo. Se decidi di passare dall’elettrostimolazione dei quadricipiti a quella dell’addome, non ci sarà più bisogno di intervenire per cambiare ad esempio la frequenza. Sarà lo stesso dispositivo a cambiare i parametri per te.
“E io non posso modificare i parametri scelti dal prodotto?”
Certo che sì.
Anche questo stimolatore muscolare è dotato di tecnologia wireless, quindi nessun cavo ti infastidirà. E se vuoi saperne ancora di più e scoprire tutti i trattamenti, clicca su Compex Fit 5.0.

Se i prodotti citati sopra non sono riusciti a soddisfare le tue esigenze, forse potrebbero catturare la tua attenzione queste offerte riguardanti sempre degli elettrostimolatori utili per la riabilitazione (e non solo).

 

Ultimo aggiornamento: 20 agosto 2018 7:29