Elettrostimolatore addominali: è davvero efficace?

elettrostimolatore addominaliVorresti avere un addome piatto da sfoggiare magari in spiaggia?
Allora è il momento di fare attività fisica, seguire una corretta alimentazione (due fattori imprescindibili) e di procurarsi un buon elettrostimolatore addominali che permetta di mantenere la tonicità dei muscoli quando non puoi allenarli e di implementare il tuo allenamento.
Attenzione: l’elettrostimolatore non è in grado né di trasformare la pancia in “tartaruga” e né di far dimagrire. Questi sono falsi miti pensati ad arte solo per vendere il prodotto a chiunque non sia ferrato sull’argomento.

 

Elettrostimolatore per addominali: funziona? Sì, ma devi anche allenarti!

Perché un elettrostimolatore non è in grado di scolpire gli addominali? 
Perché agisce per “contrazione involontaria” e non per “contrazione volontaria”.
Qual è la differenza?
La contrazione volontaria si attiva quando eseguiamo un comune esercizio, ad esempio sollevare i pesi in palestra o magari fare dei piegamenti sulle braccia. Lo sforzo che facciamo consente di stimolare più fibre e ciò ci permette di avere una crescita muscolare. Con la contrazione involontaria manca l’esercizio e di conseguenza non si possono attivare le fibre necessarie per avere una crescita muscolare.
E allora a che serve l’elettrostimolatore per addominali?
Serve a mantenere il tuo addome piatto o scolpito (nota bene: abbiamo scritto “mantenere” e non “rendere”) quando magari sei costretto a stare a casa. Serve se vuoi integrarne l’uso nel tuo programma di allenamento, ma non può essere utilizzato e non deve, in maniera categorica, sostituire l’attività fisica.
Se usi una fascia addominale mentre guardi la tv non stai scolpendo l’addome, stai solo aiutando il tuo corpo a mantenere la tonicità. Niente di più. Una pancia senza tartaruga resta senza tartaruga. Non sarà l’elettrostimolatore a trasformarla.
Se non ha intenzione di faticare con un adeguato allenamento, se hai intenzione di continuare a mangiare in modo del tutto non salutare, siamo i primi a dirti di lasciar perdere l’acquisto degli elettrostimolatori. Sarebbero solo soldi sprecati. Al contrario se segui quanto detto e associ pure l’elettrostimolatore per addominali, allora potrai avere l’addome che tanto desideri. Ma se prima non ci sono le due premesse fondamentali, la terza da sola è inutile.
Questa per noi è una premessa più che fondamentale perché non amiamo le “prese in giro” che da tanti anni vediamo in tv.

 

Gli elettrostimolatori per addominali non fanno scomparire la pancia!

Scordiamoci per un attimo le pubblicità ingannevoli e parliamo in modo piuttosto chiaro: se pensi di acquistare l’elettrostimolatore per dimagrire (se clicchi sul link visiterai la pagina dove abbiamo trattato in modo più approfondito il discorso sul dimagrimento) sei fuoristrada perché esso non ne è in grado.
“Però i tanti spot parlano del dimagrimento localizzato!”
Un’altra grande bufala tanto che già la nota azienda Ab Circle Muscle ha pagato “pegno” con una salatissima multa proprio per la pubblicità ingannevole sul dimagrimento localizzato.
Perché pubblicità ingannevole?
Semplicemente perché il dimagrimento localizzato non esiste e più studi scientifici ne hanno dato prova.

 

Tipologie di elettrostimolatori per addominali

Dopo aver chiarito per cosa è davvero utile un elettrostimolatore per addominali possiamo finalmente occuparci delle tipologie. La più diffusa è sicuramente la cintura addominale. Semplice da indossare e i modelli migliori sono dotati di chiusura a velcro per una praticità d’uso maggiore (come ad esempio la Beurer em 35).
Si può anche optare per uno stimolatore muscolare multifunzione che, a differenza della fascia, consente di eseguire trattamenti su ogni parte del corpo allenabile, non solo la parte addominale. Ne è un esempio il Compex Sport 6.
I modelli più moderni sono rappresentati da dei fogli adesivi che si applicano direttamente sull’addome. Non c’è nessuna fascia attorno al girovita, l’elettrostimolatore (con elettrodi integrati) sta tutto nella zona addominale. Tra i marchi leader in questo campo non possiamo non citare Bestoss e Charminer.
Quale tra le tre tipologie è la migliore?
Molto dipende  intanto dal tuo obiettivo: se vuoi allenare solo la zona addominale il consiglio è di puntare sulla cintura o sul modello a fogli adesivi. Se invece sei interessato ad allenare più parti del tuo corpo, con trattamenti non solo relativi all’ambito sportivo/fitness, allora meglio optare per un elettrostimolatore multifunzione.

 

Elettrostimolatore per addominali: prezzo e offerte!

Quanto costa uno stimolatore elettrico per l’addome?
Il prezzo dipende dalla tipologia.
Ad esempio la cintura addominale ha un costo più alla portata rispetto ai multifunzione. Quest’ultimi infatti avendo più programmi solitamente hanno un valore di mercato superiore. Se vuoi scoprire proprio queste differenze di prezzo ti invitiamo a confrontare qui i vari costi.

Oppure puoi dare un’occhiata alle tre offerte in basso che consentono di avere ad un prezzo ribassato tre ottimi  elettrostimolatori addominali. Scopri con un semplice click se le offerte qui di seguito sono ancora attive.

 

Ultimo aggiornamento: 24 giugno 2018 12:17