Elettrodi Fiab: affidati ad accessori di qualità

elettrodi FiabÈ abbastanza risaputo come sia fondamentale abbinare ad un elettrostimolatore degli elettrodi in grado di garantire un’ottima aderenza sulla pelle. Se ciò non avviene non solo l’elettrostimolazione sarà meno efficace, ma si va incontro anche ai più classici dei problemi, ovvero l’elettrodo che si stacca continuamente. Situazione alquanto fastidiosa ma che capiterà qualora si acquistassero dei modelli di scarsa qualità. Vero che esiste un metodo universale per garantire una maggiore aderenza (il gel per elettrodi) tuttavia il gel non può essere usato in eterno e non può garantire un’elevata durata quando parliamo di elettrodi “difettosi”.
E allora cosa fare per evitare di buttare via i propri soldi in accessori poco raccomandabili?
La soluzione è la più più semplice tra tutte, optare per l’acquisto di prodotti di buona qualità. Proprio per questo consigliamo gli elettrodi Fiab. Ne esistono di diverse tipologie (le analizzeremo nel prossimo paragrafo) ma di certo vantano un’ottima aderenza sul corpo dell’utilizzatore.

Prima di visualizzare i diversi tipi di elettrodi Fiab, forse potrebbero interessarti queste vantaggiose offerte:

 

Ultimo aggiornamento: 15 ottobre 2018 15:17

 

Elettrodi Monouso Pregellati Fiab: meno duraturi

Lo dice la stessa parola, questi elettrodi Fiab sono monouso, di conseguenza possono essere utilizzati solo una volta. Sono già pregellati (questo proprio per garantire una maggiore aderenza e senza bisogno che tu debba mettere il gel) e si suddividono a loro volta in: elettrodi a clip, elettrodi a linguetta ed elettrodi con cavo. La differenza sta solo nel diverso collegamento all’elettrostimolatore.
E dal punto di vista economico sono vantaggiosi?
Gli elettrodi monouso sono più economici [come puoi vedere da questi prezzi] rispetto ai prossimi che descriveremo.
Ne consigliamo l’acquisto?
Consigliamo l’acquisto a chi non utilizza spesso l’elettrostimolatore. Per chi invece è incline ad utilizzare ogni giorno lo stimolatore muscolare meglio optare per i prossimi accessori.

 

Fiab elettrodi riutilizzabili: più duraturi

La grande differenza rispetto ai modelli citati in precedenza sta tutta nella possibilità di poter riutilizzare gli stessi elettrodi per più sedute. Attenzione però: per poter garantire un maggior ciclo di utilizzo è anche necessario utilizzarli con cura ed eseguire la giusta manutenzione degli elettrodi, così da farli durare di più.
Ma quanto durano gli elettrodi Fiab riutilizzabili?
La durata non è quantificabile perché essenzialmente dipende dal tipo di utilizzo e, come detto, dalla corretta manutenzione. Quindi ad esempio devi pulirli, devi riporli nel proprio sacchetto una volta che hai finito di usarli (se no la polvere ne potrà compromettere il funzionamento) e la nostra pelle deve essere pulita.
Quali tipologie di elettrodi riutilizzabili Fiab ci sono?
Tre e queste si dividono in:
Elettrodi in silicone conduttivo: sono di diversi formati, ad esempio potrai scegliere tra più misure, tra i modelli con cavetto a quelli senza, se pregellati o adesivi e non solo.
Elettrodi con supporto in daino sintetico: sono in silicone già pre-assemblati con la spugna in daino sintetico e connessione a clip.
Elettrodi a fascia: sono di diverse lunghezze con fascia elastica o tela conduttiva. Alcuni di questi modelli sono accoppiati con la spugna in daino sintetico
Dal punto di vista economico, come detto anche in precedenza, costano di più [qui puoi scoprire i prezzi] rispetto agli elettrodi Fiab monouso.